MFA SENZA PASSWORD, IL PARTNER IDEALE PER LA CYBER INSURANCE

Con l'aumentare delle minacce e degli attacchi informatici, la copertura assicurativa correlata alla cibersicurezza sta vivendo una domanda senza precedenti. Il settore assicurativo ha dovuto ripensare il suo approccio, con un conseguente aumento dei premi e un approccio molto più avverso al rischio per l'ammissibilità alla copertura. Questo si è concretizzato nella richiesta di livelli supplementari di sicurezza, o di un'autenticazione a più fattori per dirlo in termini tecnici. Quindi, cos'è la MFA (multi-factor authentication: autenticazione a più fattori), perché è così importante per l'assicurazione informatica e come può aiutare il servizio offerto da inWebo?

data-protection-network-security-cyber-insurance

Cos'è l'assicurazione informatica?

L'assicurazione informatica, spesso denominata anche con i termini inglesi cyber insurance, è un tipo di copertura assicurativa volta a proteggere le aziende e gli individui dalle minacce digitali. Funziona sia come una sorta di rete di sicurezza sia come un modo per soddisfare i requisiti contrattuali che i clienti o gli investitori spesso impongono. 

Cosa intendiamo per "minacce digitali"? Il più delle volte queste minacce assumono la forma di data breach (violazione dei dati) o di qualche attività malevola in cui un cyber hacker attacca i sistemi informatici di una grande azienda o di un'altra entità che fa affidamento su sistemi sicuri.

Questo tipo di assicurazione è necessaria se sussiste il rischio di perdita finanziaria causata della maggior parte delle azioni di criminalità informatica. Inoltre è particolarmente importante per le organizzazioni che archiviano dati personali o sensibili online.

Un'assicurazione informatica completa dovrebbe coprire sia le mitigazioni contro gli attacchi (con questo intendiamo le misure preventive) sia tutti i costi che potrebbero derivare dal verificarsi di una violazione. Questo aspetto è davvero importante perché questi costi diventano estremamente elevati in brevissimo tempo e non solo nell'immediatezza dell'evento. Più a lungo termine, le aziende devono sopportare anche i cosiddetti costi latenti imputabili a questi incidenti.

La cyber insurance può rivelarsi utile anche per: ogni azione correttiva necessaria, i costi dell'assistenza legale qualora si debba ricorrere alla consulenza di esperti, il costo della gestione delle comunicazioni aziendali (si pensi alle comunicazioni di crisi dall'azienda di PR o al supporto di specialisti della comunicazione), eventuali investigatori specializzati aggiuntivi della cui assistenza si potrebbe necessitare, così come i rimborsi per i clienti.

Capire il ruolo della soluzione MFA in una polizza di assicurazione informatica

La soluzione MFA fornisce un ulteriore livello di sicurezza che può aiutare ad arginare gli attacchi informatici, quindi non sorprende affatto che le polizze di assicurazione informatica stiano sempre più insistendo su questo punto.

Per capire come funziona prendiamo ad esempio un attacco di phishing in cui una terza parte malevola è riuscita ad appropriarsi di un certo numero di credenziali utente. Senza MFA, le credenziali potrebbero essere usate così come sono, ma l'aggiunta della MFA tra le soluzioni contro il cyber crime rende impossibile per i truffatori usare quelle credenziali perché non dispongono delle risposte corrette (o dati biometrici) necessarie per l'autenticazione.

Non si tratta di un'idea nuova, ma è diventata di primario interesse per molte aziende, a seguito della notizia che le compagnie assicurative, che normalmente forniscono cyber insurance, richiedono sempre più ai propri clienti l'implementazione di una robusta MFA per garantire la copertura assicurativa. Se non adottano l'autenticazione a più fattori, le loro polizze non sono stipulabili.

Perché la MFA è obbligatoria per l'assicurazione informatica?

MFA, una risposta all'aumento degli attacchi informatici per i cyber assicuratori

È molto semplice, riduce i rischi. Inoltre, con l'intensificarsi delle azioni di criminalità informatica, che si tratti di violazioni di dati o di attacchi informatici più complessi, si verifica un inevitabile aumento delle richieste di risarcimento e dei costi associati.

Va da sé che con l'aumento della frequenza degli attacchi informatici, le esigenze del settore delle assicurazioni in ambito di cybersecurity stanno cambiando. Questo aspetto si traduce in particolare nell'aumento del costo della copertura, che a sua volta comporta premi assicurativi più elevati per coprire i costi crescenti degli indennizzi versati agli assicurati sul campo. 

Secondo un rapporto di S&P Global dello scorso giugno, il tasso di sinistrosità degli assicuratori informatici ha raggiunto la cifra esorbitante del 72,8% e la domanda di indennizzo media fatta agli assicuratori nel corso del primo semestre del 2021 ammontava a 1,2 milioni di dollari, importo in aumento del 170% rispetto all'anno precedente.

In aggiunta, gli assicuratori si aspettano che le organizzazioni che richiedono la copertura rendano conto di come stanno cercando di prevenire gli attacchi informatici e adottino delle misure relativamente semplici (ad esempio l'impiego della MFA) per ridurre la probabilità di dover richiedere un indennizzo. 

Le aziende possono quindi aspettarsi che venga chiesto loro se dispongono di sistemi e processi in essere, oltre a una strategia di sicurezza informatica per ridurre i rischi e minimizzare la probabilità di essere vittime di un incidente informatico.

L’autenticazione forte diventa un prerequisito per la cyber assicurazione

Per le compagnie di assicurazioni, l'implementazione di una MFA, che richiede quindi almeno due tipi di autenticazione prima di consentire l'accesso a un account, è una soluzione molto buona, per questo motivo è un prerequisito per l'assicurazione informatica.

MFA, o autenticazione in due fasi, è ora un prerequisito per l'assicurazione informatica.

In questo modo i criminali per riuscire a violare completamente l'account di un utente, che si tratti di un'email personale o di un server aziendale, non hanno più solo bisogno delle credenziali di accesso dello stesso.

La buona notizia è che la ricerca suggerisce che gli account con MFA hanno il 99,9% di probabilità in meno di essere compromessi rispetto alle loro controparti senza questo livello aggiuntivo di sicurezza. Sappiamo che i furti di password sono troppo frequenti, pertanto è una questione di buon senso rafforzare la sicurezza e aggiungere passaggi supplementari ai processi di autenticazione.

Autenticazione vs Esperienza utente

Naturalmente, molte aziende temono che l'uso della MFA possa comportare una ridotta esperienza utente e potenzialmente anche una perdita di produttività. Ovviamente, è importante trovare un buon equilibrio. Effettivamente, in passato, alcuni strumenti di sicurezza si erano concentrati sulla sicurezza e la protezione, trascurando l'esperienza utente.

Un esempio di questo fenomeno si ha quando gli utenti di un sistema si trovano ad affrontare codici di autenticazione multipli e altri modi per confermare l'accesso al loro account, con un rischio maggiore di insuccesso e frustrazione. La soluzione MFA di inWebo, grazie alla sua tecnologia deviceless e passwordless, fornisce un'esperienza utente fluida e comunque molto sicura.

Un esempio di questo fenomeno si ha quando gli utenti di un sistema si trovano ad affrontare codici di autenticazione multipli e altri modi per confermare l'accesso al loro account, con un rischio maggiore di insuccesso e frustrazione. La soluzione MFA di inWebo, grazie alla sua tecnologia deviceless e passwordless, fornisce un'esperienza utente fluida e comunque molto sicura.

Rispondere ai requisiti dell'assicurazione informatica con la MFA passwordless

La realtà del mondo in cui viviamo implica che l'accesso alla tecnologia sul posto di lavoro e la sicurezza di tale tecnologia non siano mai state così importanti. Per il mercato delle assicurazioni informatiche, questo aspetto si è tradotto in un cambiamento significativo nei premi e nei requisiti per garantire la copertura.

La soluzione inWebo aiuterà a soddisfare i nuovi requisiti stabiliti dalle compagnie di assicurazioni informatiche in modo semplice e accessibile per tutti. Altro fattore importante: è anche disponibile immediatamente.

Fornendo un'eccellente protezione contro gliattacchi di phishing(vale la pena notare che è l'unico token che può verificare la legittimità dell'URL su cui si tenta l'autenticazione), assicura anche connessioni sicure multiutente, utile per i computer condivisi. Per le aziende che desiderano promuovere il BYOD, l’uso di MFA deviceless sosterrà il cambiamento e ha il vantaggio aggiunto di una maggiore sicurezza.

Forse la cosa più rassicurante è che la soluzione inWebo è semplice e veloce da implementare. Non c'è niente da installare, può essere implementata in pochi clic e senza bisogno di un intervento umano in loco. Tutto questo oltre alla tranquillità di sapere che fornisce il più alto livello di sicurezza sul mercato.

Quindi, se la tua compagnia di assicurazione informatica ti richiede nuovi requisiti di sicurezza, la soluzione ultra sicura inWebo potrebbe essere la risposta che stai cercando.

Le nostre ultime notizie

Richiedi una demo